Prick test per allergeni alimentari

TEST PER ALLERGENI ALIMENTARI

allergeni alimentari
Le allergie alimentari sono una reazione immediata verso un alimento scatenata dal sistema immunitario, che produce un anticorpo specificatamente diretto (IgE) verso quel dato alimento. L’allergia alimentare non va sottovalutata in quanto può talora causare reazioni gravi.

L’allergia alimentare è più frequente in età pediatrica e può precedere o associarsi ad una forma respiratoria man mano che il bambino cresce.
I sintomi possono essere molto eterogenei, cioè essere a carico della pelle come l’orticaria, dell’intestino come diarrea o dolore addominale, e anche respiratori.

È importante diagnosticare una allergia alimentare per evitare con certezza l’alimento causa dei propri sintomi e impostare una dieta corretta.
 
Presso lo studio della dott.ssa Nicora si eseguono visite ed esami per la diagnosi e la cura delle allergie respiratorie, alimentari e cutanee.
 
Cosa sono e come si eseguono i prick test alimentari
Il prick test si effettua posizionando una goccia di un estratto allergenico alimentare sulla cute del paziente, solitamente sulla faccia volare dell’avambraccio. Successivamente l’allergologo fa una lieve pressione tramite uno strumento non tagliente detto “lancetta” in modo da favorire il contatto fra l’allergene e la pelle.

Dopo un’attesa di 15-20 minuti, si valuta la comparsa di eventuali reazioni positive, cioè la presenza locale di arrossamento e gonfiore, oltre che di leggero prurito. Questa reazione assomiglia ad una piccola punture d’insetto che si riduce rapidamente fino a scomparire spontaneamente.

Per alcuni alimenti di origine vegetale (frutta e verdura), è talora consigliabile eseguire il “prick by prick”, utilizzando l’alimento fresco al posto dell’estratto allergenico.
È un test eseguibile a livello ambulatoriale e a qualsiasi età, perché rapido e non invasivo.
 
 
Quali sono gli allergeni alimentari più comuni valutati con un prick test?
 
L’allergia alimentare in età pediatrica è più spesso dovuta al latte (in particolare alle proteine) e all’uovo, mentre in età adulta è frequentemente correlata all’allergia respiratoria per cui si tratta soprattutto di alimenti di origine vegetale (per esempio pomodoro, pesca, mela, finocchio, ecc.).
Altri alimenti importanti dal punto di vista allergologico sono pesci, crostacei, frutta secca, arachide.
 
Presso lo studio della dott.ssa Nicora si eseguono visite ed esami per la diagnosi e la cura delle allergie respiratorie, alimentari e cutanee.
Share by: